PARCHEGGIO E AUTORIMESSA BARI

Professionalità 24 ore su 24

Garage 2 offre varie soluzioni di parcheggio per residenti e turisti. Il garage, oltre a essere un parcheggio a ore per auto, moto e furgoni, offre la possibilità di abbonamenti personalizzati in base alle proprie esigenze, abbonamenti giornalieri, settimanali e mensili. La personalizzazione è infatti uno dei punti di forza di un’azienda che studia sempre nuove idee per venire incontro alle necessità di tutti. Il fatto di mettere a disposizione diversi tagli per la tempistica relativa al parcheggio autorimessa Bari significa cercare un punto d’incontro tra il lavoro intenso e appassionato dell’azienda e i desideri del cliente, favorendo l’instaurazione di un rapporto sincero e cordiale, e che, date le circostanze, consenta al fruitore del servizio anche di risparmiare: più tempo si tiene l’auto in garage e meno si spende. Oggigiorno ogni servizio viene commisurato secondo il famoso rapporto qualità prezzo. La ditta barese non teme rivali in quanto a convenienza, e certe soluzioni per il parcheggio autorimessa Bari dimostrano la volontà di offrire un servizio per tutte le tasche, senza però scendere mai a compromessi in termini di qualità. Con il termine “parcheggio” si indicano un luogo, uno spazio o una zona adibiti alla sosta di veicoli. Si parla invece di autorimessa quando la zona destinata a parcheggio è situata all'interno di una struttura edilizia, anche posta sotto il livello del mare. E' proprio questo offre l’azienda: una struttura adibita alla sosta a tempo del mezzo di trasporto. Si tratta di questioni importanti, soprattutto in senso civico. 

Al fine di salvaguardare l'ordine pubblico nella regolamentazione delle attività stradali, la deposizione di veicoli per la sosta viene in genere disciplinata mediante la previsione di idonei spazi a ciò riservati e l'obbligo di utilizzo degli stessi, per evitare che un eventuale abbandono disordinato e casuale dei veicoli possa produrre il blocco della circolazione stradale. Il parcheggio può essere riservato a particolari categorie di veicoli, ma ciò deve essere motivato da comprovate esigenze di circolazione o caratteristiche della strada, in modo tale da non risultare discriminatorio e lesivo della libera circolazione. I parcheggi possono essere organizzati a nastro (quando i mezzi sono posti uno dietro l'altro parallelamente alla strada), a pettine (quando i mezzi sono posti uno a fianco dell'altro perpendicolarmente alla strada) o a denti di sega (o "spina di pesce", quando i mezzi sono disposti con un angolo che può andare da 30 a 60 gradi rispetto all'asse della strada. La modalità a pettine è quella più efficiente, cioè quella che a parità di spazio consente di ricavare il maggior numero di parcheggi. I parcheggi dedicati alle persone diversamente abili presentano una maggiore ampiezza, per consentire la discesa dal mezzo di un'eventuale sedia a rotelle. Le strisce che delimitano tale posteggio sono sempre di colore giallo e presentano un pittogramma disegnato sul terreno che ne indica la riservatezza, mentre le generiche strisce che delimitano un parcheggio a pagamento sono di colore blu. Altre restrizioni sono legati al corretto e fluido svolgimento di attività industriali o commerciali. Si pensi, ad esempio, ai parcheggi riservati al carico e scarico delle merci.